Blog

VISITE VIRTUALI TRAMITE ZOOM

€ 5 a persona- durata 40 minuti 1) Palazzo Clerici e i meravigliosi affreschi del Tiepolo- Domenica 14 giugno ore 14:30   2) Le bellezze nascoste di  Palazzo Serbelloni – Sabato 20 giugno ore 14:30   3) Il padiglione reale della stazione centrale di Milano-  Sabato 13 giugno ore 14:30   4) Santa Maria presso San Celso, la chiesa delle spose- Domenica 21 giugno ore 14:30   Per aderire ad una o più’ visite , una volta effettuata l’iscrizione riceverete mail di conferma con il link e tutte le informazioni utili per collegarsi alla piattaforma .

L’arco della Pace e i luoghi insoliti del parco Sempione

Sabato 13 giugno  ore 10:00 L’arco della Pace, che si staglia monumentale all’estremità nord del parco Sempione, è uno dei monumenti iconici della nostra città. Questa sarà l’occasione per vederlo da vicino e scoprire nel dettaglio la sua storia e la simbologia dei personaggi che vi campeggiano. La visita continuerà all’interno del parco alla scoperta di alcuni monumenti curiosi e non da tutti conosciuti.€ 10 a persona, bambini fino a 6 anni gratis, 6-14 € 5 

Il quadrilatero del silenzio

Sabato 27 giugno  ore 15:00  Un angolo di Milano, nel pieno centro della città, dove magicamente tutti i rumori del caotico traffico scompaiono.Sembra incredibile ma è così! Andremo alla scoperta di antiche dimore storiche ed eleganti palazzi  che inaspettatamente ci mostreranno le loro bellezze. Un mix di storia, aneddoti e curiosità inaspettate!€ 10 a persona, bambini fino a 6 anni gratis, 6-14 € 5 

ALLA SCOPERTA DEL NAVIGLIO CHE NON C’E’ PIU’-

La zona Brera-Garibaldi, uno dei quartieri in espansione della “Milano che sale”, conserva tracce di un passato recente legato alla storia delle vie d’acqua milanesi: la Conca dell’incoronata, il ponte delle gabelle, saranno alcune delle mete di questa passeggiata tra ricordi e presente, alla scoperta di un angolo di Milano ancora suggestivo. Costo: 10 euro, microfonaggio e visita guidata      

LE BOTTEGHE STORICHE MILANESI-

Quante volte, camminando per le vie del centro ammirando  le vetrine sfavillanti dei negozi, ci siamo chiesti da quanto tempo quel negozio si trova proprio là? La fretta che caratterizza le nostre giornate non ci permette di  soffermarci ad ammirare quelle sono alle volte delle vere e proprie scenografie. GirandoMilano vi propone una lenta passeggiata alla ricerca delle botteghe del centro che hanno fatto la storia della nostra città , alla scoperta o alla riscoperta di luoghi che magari frequentavamo da bambini. Un’occasione per ” ripassare” un po’ di storia milanese , degustare alcune prelibatezze locali e prendere, perché no?, qualche spunto…

QUARTIERI MILANESI: PORTA ORIENTALE, una passeggiata tra storia, storie e aneddoti!

Una piacevole passeggiata fuori dagli antichi bastioni milanesi di Porta Orientale (oggi Porta Venezia) alla scoperta di architetture insolite  e angolini segreti ascoltando storie e aneddoti di una Milano passata e recente ma sempre sorprendente. Durata: 90 minuti Ritrovo: Piazza Oberdan  Per prenotare o avere informazioni su questo tour inviate una mail a: girandomilano@gmail.com 

VISITA GUIDATA ALLA VIGNA DI LEONARDO

La vigna di Leonardo da Vinci rinasce con Expo 2015, per volontà della Fondazione Portaluppi e degli attuali proprietari di casa degli Atellani, grazie agli studi dell’enologo Luca Maroni e al contributo decisivo della genetista Serena Imazio e del professor Attilio Scienza, massimo esperto del DNA della vite. Studiando e confrontando gli atti notarili e i documenti rinascimentali, nel 1920 Luca Beltrami aveva rintracciato l’esatta ubicazione della vigna e ne aveva fotografato i filari, a futura memoria, in fondo al giardino di casa degli Atellani: prima che venissero distrutti da un incendio e dai disastri dell’urbanistica, prima che i resti fossero coperti dalle macerie dei…

PASSEGGIATA AL CIMITERO MONUMENTALE DI MILANO

Definito ormai, e a ragione, Museo a cielo Aperto, il Cimitero Monumentale di Milano è, da qualche anno, entrato a pieno diritto fra il novero dei Cimiteri intesi come luoghi d’arte, come era già successo per il cimitero di Père Lachaise a Parigi e il Cimitero di Staglieno a Genova. Al momento della sua inaugurazione i tempi sono maturi: Milano possiede una ricca borghesia imprenditoriale disposta a investire per procurare per sé e per le proprie famiglie un sepolcro degno di ricordare il loro passaggio sulla terra. Sono chiamati a lavorarvi scultori e architetti i cui nomi ritroviamo come protagonisti…

1 2 7